Il “Parade” di Picasso arriva a Capodimento

Dopo Van Gogh e i suoi dipinti ritrovati sul suolo campano, il Museo di Capodimonte (Napoli) è pronto ad accogliere un altro grande artista.
L’opera più grande di Pablo Picasso, Parade (17m x 10), verrà esposta nel salone da ballo dei Borbone. La tela ha compiuto un lungo viaggio dal Centre Georges Pompidou di Parigi, per giungere a Napoli trasportata da ben due camion e sistemata grazie a un’equipe di 25 persone.

L’esposizione servirà a celebrare il viaggio di Picasso in Italia, assieme a Sergej Diagilev e Leonide Massine, quando venne messo per la prima volta in scena il “Parade”, un balletto realizzato sull’opera di Massine e Jean Cocteau.

“Siamo di nuovo a Roma dopo un viaggio a Napoli, e da lì a Pompei in auto. Credo che nessuna città al mondo possa piacermi più di Napoli. L’antichità classica brulica, nuova di zecca, in questa Montmartre araba, in questo enorme disordine di una kermesse che non ha mai sosta. Il cibo, Dio e la fornicazione, ecco i moventi di questo popolo romanzesco. Il Vesuvio fabbrica tutte le nuvole del mondo. Il mare è blu scuro. Scaglia giacinti sui marciapiedi” scrive Cocteau alla madre.

Il soggetto del quadro è una grande parata, ponendo come fulcro un universo poetico, leggero, tipico del balletto; uomini danzanti, cavalli alati e strumenti musicali.

Parade non è solo un balletto, ma acquisisce speranza e allegria, in un clima devastato dalla crudeltà della guerra.

Erica Bardi, 5a B

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...